Cerca
  • Mascia Venturino

COSA MANGIARE PER MIGLIORARE LA RESPIRAZIONE

La respirazione è un’azione fondamentale per la salute e il benessere del nostro corpo.

Respirare in maniera controllata e profonda permette di rilassare tutto il corpo e di mantenere sotto controllo la pressione sanguigna.

È proprio tramite la respirazione che portiamo l’ossigeno vitale alle cellule di tutto il corpo e allo stesso modo eliminiamo l’anidride carbonica prodotta dalle stesse come scarto tossico.

L’ossigeno è vita, senza di esso le cellule del nostro organismo non sono in grado di svolgere le normali incombenze metaboliche e si sovraccaricano di anidride carbonica tossica.

Questa operazione è compiuta attraverso scambi gassosi fra il nostro sistema respiratorio e il nostro sistema sanguigno. Ecco perché la salute del sistema respiratorio è strettamente collegata a quella del sistema circolatorio.

Per mantenere in salute il sistema respiratorio ovviamente è importante la qualità dell’aria che respiriamo, ma possiamo anche agire dal punto di vista nutrizionale mediante una corretta alimentazione.

Il nostro apparato respiratorio è composto da diversi organi:

naso, faringe, laringe, trachea, bronchi e bronchioli, alveoli polmonari, pleura. Sono tutti collegati con l’esterno e pertanto soggetti a infezioni di natura batterica o virale, piuttosto che a malattie dovute a sostanze tossiche o di tipo tumorale.

Ecco perché i principali alimenti consigliati per la salute di questo apparato sono essenzialmente nutrienti in grado di rafforzare il nostro sistema immunitario o hanno effetto anti-ossidante o ancora sono antibiotici naturali.

Vediamone alcuni in dettaglio:

1. AGLIO e CIPOLLA: contengono allicina, garlicina e allistatina che insieme ad altri composti, come le vitamine A, B e C, si comportano come antibiotici naturali; contengono anche polifenoli, sostanze antiossidanti che migliorano l’accumulo di catarro nelle affezioni respiratorie e abbassano la pressione arteriosa. Nella cipolla sono presenti numerosi flavonoidi, tra cui la quercetina, con effetti anti-cancerogeni e proprietà anti-infiammatorie.

2. FRUTTA e VERDURA ricca di VITAMINA C: la vitamina C ha un importantissimo ruolo anti-ossidante nel nostro corpo e sostiene le difese immunitarie. Ecco gli alimenti di cui parliamo: fragole, kiwi, agrumi, ananas, ciliegie ma anche lattuga, spinaci, peperoni, pomodori, broccoli, cavoli.

3. CAROTE: sono ricche di carotenoidi, sostanze precursori della vitamina A, anche in questo caso il principale effetto riguarda il nostro sistema immunitario che viene stimolato a produrre più globuli bianchi, la nostra prima difesa dagli agenti patogeni esterni, proteggendoci così da eventuali affezioni polmonari. Inoltre la carota è anche ricca di vitamine B, C ed E, unitamente a sali minerali e zuccheri semplici come il glucosio. Importante è la sua azione antiossidante e come gastro protettore delle pareti dello stomaco; risulta anche in grado di regolare il colesterolo e stimolare la diuresi.

4. SPEZIE PICCANTI: come curry e peperoncino, questi alimenti contengono la capsaicina, un alcaloide che conferisce loro il caratteristico gusto piccante, ma ha anche un effetto vasodilatatore, ovvero aumenta l’afflusso di sangue ottimizzando il processo di ossigenazione cellulare e aiutando ad esempio a risolvere le congestioni nasali. Oltre alla proprietà vasodilatatrice ha anche effetti anti-ossidanti e anti-infiammatori. La capsaicina è inoltre in grado di ridurre l’irritazione delle mucose delle vie respiratorie migliorando la capacità respiratoria grazie al suo effetto broncodilatatore.

5. MIELE: oltre a una elevata concentrazione di zuccheri, in particolare fruttosio, il miele contiene anche numerosi oligoelementi (rame, ferro, iodio, manganese, silicio, cromo) e vitamine A, E, K, C e del gruppo B, sostanze ad azione battericida derivate dall’acido formico e antibiotiche come la germicidina ed è quindi considerato un “disinfettante naturale”. E’ da sempre considerato infatti il rimedio preferito per la cura di tosse e catarro, ma ha effetti benefici anche sul sistema nervoso, cutaneo, emopoietico, circolatorio e digerente.

6. CRUCIFERE: come cavolfiori, broccoli, rape, ravanelli e cavoli, soprattutto nel periodo invernale non dovrebbero mai mancare sulle nostre tavole. Sono alimenti ricchi di anti-ossidanti che combattono l’effetto dei radicali liberi e aiutano a prevenire patologie di tipo tumorale a carico del sistema respiratorio e non solo.

7. ZENZERO: questo alimento contiene elevate quantità di gingerolo, un composto ad azione fortemente anti-ossidante e anti-infiammatoria. Inoltre è ricco di vitamine, minerali e oli essenziali, come lo zingiberene, che aiutano a ridurre l’effetto delle tossine sui tessuti e a prevenire le infezioni respiratorie più lievi. Aiuta anche la digestione e la circolazione periferica e presenta azione anti nausa, anti emetica (contro il vomito) e anti piretica (contro la febbre). Un super alimento già conosciuto e utilizzato nella manifattura dolciaria fiorentina in età medioevale.


Unitamente a questi consigli alimentari mi sento di suggerire alcuni accorgimenti per la vita di tutti i giorni in grado di aiutarci a mantenere in salute non solo il nostro apparato respiratorio ma il nostro intero organismo.

Innanzitutto è fondamentale mantenere una idratazione ottimale assumendo almeno 1,5 litri di acqua naturale al giorno, questo permette di mantenere più fluide le secrezioni e quindi più facili da espettorare.

Anche praticare una attività fisica regolare permette di mantenere in salute il sistema cardio circolatorio e di produrre “ormoni del benessere”, l’importante è farlo in linea con le proprie condizioni cliniche e capacità fisiche.

Cercare di aumentare i grassi di origine vegetale più che animale, quindi in particolar modo utilizzare solo l’olio extra vergine di oliva, ricco di vitamina E anti-ossidante, ma anche frutta secca a guscio e semi oleosi, fonti importanti di grassi omega 3 e vitamina E.

Infine, ma non meno importante, il consiglio di smettere di fumare. Il tabagismo è riconosciuto da tutta la comunità medica come un fattore in grado di aggravare qualsiasi patologia, non necessariamente collegata al sistema respiratorio.


Questi primi consigli vi aiuteranno a raggiungere uno stato di salute e di benessere psico-fisico, lo scopo che dovremmo tutti cercare di raggiungere in primo luogo curando ogni giorno la nostra alimentazione, consapevoli che la tavola è la prima linea di difesa da malattie e invecchiamento.


Come scriveva Ippocrate, medico della Grecia antica:

“Fa che il cibo sia la tua medicina e la medicina il tuo cibo”.


3 visualizzazioni0 commenti